pubblica fusta

Un tempo, i pazzi erano ammassati in una «fusta» ormeggiata davanti Palazzo Ducale. In seguito, si scelse il monastero benedettino dell’isola di san Servolo: qui, fin dal Seicento, vennero reclusi malati fisici e psichici, feriti di guerra e criminali

Sign In

Reset Your Password