Sergio Segio

Un libro rivisto e ampliato per raccontare ai giovani di oggi "perché, anni fa, nacque la lotta armata, perché altri giovani decisero di imbracciare le armi

Quella raccontata nella pagine che seguono, e come recita il sottotitolo del libro, è una storia di Prima Linea. Volutamente concentrata su un singolo episodio: la liberazione manu militari di alcune compagne dal carcere di Rovigo, avvenuta il 3 gennaio ...

Video presentazione della nuova edizione delk libro di Sergio Segio Miccia Corta, una Storia di Prima Linea

A 40 anni dal Settantasette e a 35 anni dalla fuga dal carcere di Rovigo, torna in forma ampliata "Miccia corta" di Sergio Segio, un classico della memorialistica degli anni settanta
Pannella

Sergio Segio ricorda per Fuoriluogo Marco Pannella, il leader radicale e di tante battaglie per i diritti scomparso ieri a Roma.

la fabbrica flessibile e fluida. La cibernetica e il terziario avanzato. Una rivoluzione. Che per passare aveva bisogno di una sconfitta operaia, di un ridimensionamento numerico e politico dei lavoratori, e delle loro avanguardie, di portata storica

ho trovato molto interessanti le riflessioni di Sergio Segio e di Sabina Rossa sull’attentato al dirigente dell’Ansaldo nucleare Roberto Adinolfi

Resta in semilibertà ma non potrà più scrivere di mafia e droga

Sergio Segio ha scontato 22 anni di reclusione per fatti di terrorismo. Oggi fa lo scrittore e dirige l’Associazione SocietàINformazione, con cui pubblica ogni anno il Rapporto sui Diritti Globali

L'ex leader di Prima Linea racconta l'assalto al carcere di Rovigo per liberare la sua donna, anche lei terrorista, Susanna Ronconi. A un certo punto se n'esce con la storia di Pertini e dei "partigiani afghani"

Sign In

Reset Your Password