NoTav

Il corteo dal «Festival dell’alta felicità» di Venaus al cantiere contestato di Chiomonte. I grillini sono i grandi assenti. Rispetto al passato, quando in Val Susa arrivavano da tutta Italia, ieri non c’era nessun parlamentare

Prevede revoca di patente e passaporto, divieto di dimora e di assemblea. Intervista a Jacopo Bindi: «Non c’è un processo perché non c’è un reato: è una valutazione politica» La notifica è arrivata giovedì: la procura di Torino ha richiesto la sorveglianza ...

Il festival dell'alta felicità. Conte tra due fuochi studia i vari dossier sulle grandi opere. Ipotesi scambio con il Tap

Festival Alta Felicità. Opera lirica, incontri e dibattiti. Poi come gran finale una «gita» al cantiere

In aule presidiate da forze di polizia come se fossero campi di battaglia, i dibattimenti di primo e di secondo grado si erano conclusi con pesanti condanne di gran parte degli imputati. Ora la Cassazione le sconfessa

Valsusa. Manifestazione notturna fuori dal cantiere di Chiomonte, lacrimogeni e tre fermati. I tempi si allungano a dismisura mentre la Francia ha aperto una consultazione sul progetto

No Tav. «Per i grandi progetti, c’è la pausa. Anche il tunnel Lione - Torino è oggetto di revisione generale».

Dal 27 luglio a Venaus. Nel 2016 la prima edizione del Festival dell’Alta Felicità fu un successo strepitoso, con quarantamila persone in arrivo da tutta Italia

Nonostante la pioggia battente un fiume di persone ha percorso, ancora una volta, le strade della Val Susa per dire No al Tav e alle altre grandi opere che devastano il paese

L'altro San Marco. Martedì in occasione del vertice Renzi-Hollande

Sign In

Reset Your Password