desaparecidos argentini

BUENOS AIRES. José Antonio Gonzaléz Pacheco, detto «Billy El Niño», è accusato di aver partecipato a torture e omicidi durante la dittatura Videla in Argentina, da tempo vive in Spagna, dove, da rifugiato, si era trasferito anche, José Galante, «Chato» ...

Le «Nonne» di Plaza de Mayo colpiscono ancora. Estela Carlotto: «Oggi è un bel giorno» BUENOS AIRES. Si chiama Javier Matías Darroux Mijalchuk e ha 40 anni. È il 130esimo nipote ritrovato dalle Abuelas de Plaza de Mayo, l’associazione di nonne ...

Intervista a Vera Jarach. Ebrea italiana emigrata in Argentina, sopravvissuta prima alle leggi razziali del fascismo e poi alla dittatura militare

AMERICA LATINA UN SAGGIO (VIELLA) SULL’INDIFFERENZA DEL NOSTRO GOVERNO E DEL VATICANO VERSO LE VITTIME DEI MILITARI

Argentina. Benefici penitenziari ai persecutori
Desaparecidos

Buenos Aires. Oggi la protesta a Plaza de Mayo contro la sentenza della Corte suprema che li depenalizza
Desaparecidos

Dittatura. Proteste in tutto il paese contro la sentenza della Corte suprema
vittime della dittatura argentina

Complici dei militari nel 1976, gli Stati uniti oggi corrono a sostenere il nuovo governo di destra. Con quella che Madri e Abuelas di Plaza de Mayo definiscono una «provocazione»: un presidente Usa al Parco della Memoria nell’anniversario del golpe
Desaparecidos

Raquel Robles racconta in un romanzo la sua esperienza di figlia di desaparecidos argentini

Sign In

Reset Your Password