rivoluzione cubana

Qué linda es Cuba 1959-2019. L’uragano caraibico e l’uccisione del Che furono la leva del movimento del ’68

Juan Martín Guevara, il fratello più piccolo di Ernesto, classe 1943, una vita articolata, sindacalista, prigioniero politico, rappresentante di sigari Avana, non vuole sentir parlare di mitizzazioni cristologiche

La monumentale biografia dedicata al rivoluzionario da Paco Ignacio Taibo II: «Senza perdere la tenerezza» torna, rivista e aggiornata, per Il Saggiatore, a cinquant'anni dalla sua morte in Bolivia

Quella notte in cui a New York «l’apostolo» delle Black Panthers parlò di Lumumba con il «líder maximo». Era il 1960, e nessun albergo a New York voleva ospitare il leader rivoluzionario

una folla di decine di migliaia di persone ha cominciato a dare l’ultimo saluto a Fidel Castro al grido di «Yo soy Fidel»

Hasta siempre Fidel. Ha lasciato un paese in condizioni migliori di quando lo ha liberato dal dittatore Battista

Suo padre era un proprietario terriero. Nel 1955 a Città del Messico incontra il Che

Cuba. Dopo 11 presidenti Usa, diverse crisi mondiali e vari tentativi di liquidare con ogni mezzo l’esempio cubano, la Revolución e il suo «lider maximo» sono ancora lì: 57 anni la prima, 90 - compiuti oggi - il secondo
castro

Cuba. Per quanto riguarda le nuove relazioni con Washington, Raúl ha parlato di due paesi che restano distanti pur auspicando rapporti «civili» e «rispettosi della propria indipendenza e sovranità»
Cuba

Cuba. Domani al via il VII congresso del Partito comunista alla ricerca di nuove leadership

Sign In

Reset Your Password