no tav

Arrestato per gli scontri del 15 ottobre 2011 a Roma era stato scagionato dopo mesi di carcere. Sempre in prima linea per la giustizia. Era un No Tav.

Val di Susa. «Violati i diritti fondamentali»

Grandi opere e territorio, lobby e democrazia. Il modello "coloniale" di decidere e costruire. I tre capi d’accusa di una sessione del Tribunale dedicata alla Torino-Lione

L'amministrazione penitenziaria: "E' amica degli anarchici". Lei. "Sempre stata corretta, mi negano il lavoro"

La sen­tenza del Tri­bu­nale di Torino non lascia adito a dubbi: affer­mare che «la Tav va sabo­tata» non è un reato ma un’opinione, affi­data al dibat­tito poli­tico e non alle cure di giu­dici e pri­gioni

No Tav. Il tribunale di Torino fa prevalere l’articolo 21 della Costituzione sul codice Rocco. Il fatto non sussiste come reato. Lo scrittore in aula prima della sentenza: rivendico la mia nobile parola contraria

Erri De Luca domani sarà giu­di­cato dal Tri­bu­nale di Torino. È accu­sato di isti­ga­zione a delin­quere per avere affer­mato in un’intervista che «la Tav va sabo­tata»

La Val Susa, pic­cola valle alpina appare sem­pre più, nel bene e nel male, labo­ra­to­rio della vicenda poli­tica dell’intero Paese

Anticipazione. Stralci dal volume «Terzo Valico, l’altra Tav», per Round Robin editrice

È nata in ambito acca­de­mico fran­cese l’organizzazione di una mar­cia in mon­ta­gna per soste­nere sim­bo­li­ca­mente Erri De Luca e la libertà di parola

Sign In

Reset Your Password